Asciugatrice, che comodità! In questi mesi invernali più che mai torna utile questo elettrodomestico che consente di avere in poco tempo il bucato asciutto, soprattutto nelle giornate piovose e fredde. In un altro articolo vi parlerò di come ho condotto le mie ricerche riguardo alla scelta dell’asciugatrice (una classe A+++). Oggi invece voglio parlavi dei metodi che ho scoperto e sperimentato per far uscire il bucato veramente profumato dopo l’asciugatrice.

Innanzitutto vi presento un articolo che mi ha lasciato inizialmente perplessa ma che al primo utilizzo mi ha fatto capire quanto sia necessario e conveniente utilizzarlo. Si tratta delle palline per lavasciuga. In particolare io ho comprato queste  e devo dire che mi trovo veramente bene. I panni non si arrotolano tra loro (ricordate di cercare di uniformare il bucato e mettere in asciugatrice panni più o meno della stessa misura – es. lenzuola- e dello stesso tessuto – es. asciugamani non con lenzuola), e con l’utilizzo di queste palline ho notato una diminuzione dei tempo di asciugatura (la mia asciugatrice ha i sensori che regolano la durata del ciclo a seconda dell’umidità rilevata). Ora non so se per via del materiale che assorbe umidità o grazie al movimento che favoriscono nel cestello, fatto sta che effettivamente come indicato da molti, le palline per asciugatrice fanno bene la loro funzione. Ma non è finita. Ho scoperto anche che queste palline possono essere utilizzate per profumare il bucato. Devo dire che ho girato parecchio per cercare degli oli essenziali che potessero fare al mio caso ma nella migliore delle ipotesi ho trovato delle sostanze infiammabili (la commessa voleva vendermele lo stesso, quindi fate attenzione!) oppure sostanze che avrebbero macchiato i vestiti.

Sono invece rimasta piacevolmente sorpresa quando ho visto che potevo acquistare comodamente da casa questa fragranza qui  (edit, ormai sono sempre più orientata verso la fragranza TALCO  linkata più sotto, questa di bucato fresco mi ha stancata subito e non mi piace l’odore che dà agli asciugamani una volta che vengono bagnati).

Per il prezzo che ha ho voluto provarlo al volo, dato che il più scadente dei prodotti in erboristeria (inadatto alla funzione per cui lo cercavo) si avvicinava comunque ai 7-8 €. Nell’euforia dell’acquisto decido di provare anche quest’altra fragranza, TALCO BAMBINI, attratta dall’idea di avere addosso lo stesso profumo dei neonati (lo adoro, che posso farci?).  Ne uso davvero poche gocce (1 per pallina, qualche volta ne metto 1 in più su una pallina a scelta) e devo dire che il bucato effettivamente esce profumato e gradevolissimo e soprattutto la fragranza dura a lungo. Non sono un’amante dei profumi forti ma questa fragranza al talco mi ha davvero piacevolmente sorpresa.

Se avete domande lasciatemi un commento qui sotto, cercherò di rispondervi il prima possibile.

Buon bucato a tutti!