DIRITTO USO PARTI COMUNI CONDOMINIO

Vivere in un condominio, si sa, risulta essere sotto certi punti di vista abbastanza stressante. Ciascuno vuole far valere a torto o ragione le proprie convinzioni, credendoli a volte erroneamente dei diritti. Ho girato spesso in biblioteca alla ricerca di volumi che spiegassero gli elementi fondamentali.

Di recente in particolar modo, mi è capitato di vedere in un condominio una discussione relativa alla possibilità da parte di un condomino nuovo che non aveva il servizio idrico, di poter istallare lungo la parete perimetrale del palazzo, una cassettina dove apporre il nuovo contatore dell’acquedotto.

Lungaggini burocratiche, per poi scoprire che spesso chi amministra un condominio conosce poco le normative, chi alza la voce ancor meno e chi si trova in difficoltà è costretto a difendersi in maniera pacifica, prima ancora di ricorrere ai tribunali.

Ecco che mentre mi affaticavo a trovare online delle sentenze, delle regole, degli appigli, mi sono improvvisamente imbattuta in

Clicca sull’immagine per vedere la scheda prodotto su Amazon.it

Devo dire che fin da subito ne ho apprezzato la chiarezza e semplicità anche sulle questioni più discordanti che si possono trovare online. Linearità, essenzialità, che permettono davvero al lettore di farsi subito un’idea più chiara dei propri diritti e doveri del vivere in condominio. Sicuramente vale il suo prezzo, tra l’altro, trattandosi di un e-book, potrete portarlo sempre con voi scaricando l’app di Kindle  sul vostro telefono: una comodità assoluta, i 3 euro meglio spesi finora!